Accesso ai servizi

PIANO DELLA PERFORMANCE

Riferimento normativo: Art. 10, c. 8, lett. b), d.lgs. n. 33/2013
Contenuti: Piano della Performance (art. 10, d.lgs. 150/2009) - Piano esecutivo di gestione (per gli enti locali) (art. 169, c. 3-bis, d.lgs. n. 267/2000)
Aggiornamento: Tempestivo (ex art. 8, d.lgs. n. 33/2013)
Il piano della performance è un documento di programmazione triennale che contiene indirizzi e obiettivi strategici ed operativi dell'ente, indicandone fasi, tempi ed indicatori utili alla misurazione e valutazione della 'performance' dell'amministrazione. Il piano viene adottato in coerenza con gli altri documenti di programmazione dell'ente (bilancio di previsione bilancio pluriennale, Relazione Previsionale e Programmatica, Piano esecutivo di gestione).
Il piano della performance era stato introdotto e disciplinato nel 2009 con la Riforma Brunetta. Per semplificare ulteriormente il processo di pianificazione gestionale degli enti, il Decreto Legge 174/2012 ha previsto dal triennio 2013-2015 l'unione dei due piani in un unico documento riassuntivo.

Con l’approvazione del D.Lgs. 126/2014, l’introduzione del piano della performance diventa obbligatoria per tutti i comuni con popolazione superiore ai 5.000 abitanti. I comuni con popolazione inferiore ai 5.000 abitanti non hanno l’obbligo di redigere un piano della performance, ma solo di adeguare i propri ordinamenti ai principi contenuti negli articoli elencati nell’art. 16 del D.Lgs. 150/2009, attraverso gli strumenti che ritengono più opportuni.

Obiettivi di performance anno 2018 (DGC 66 del 28 dicembre 2018) (in allegato)

Per l’anno 2017 sono stati definiti, congiuntamente al Piano Esecutivo di Gestione P.E.G., approvato con D.G.C. n° 18 in data 16.03.2017 gli obbiettivi da raggiungere, i criteri di valutazione e la metodologia complessiva di valutazione del personale

(sezione in aggiornamento secondo le linee guida ANAC di dicembre 2016)

Ignora collegamenti di navigazione

Ignora collegamenti di navigazione