Accesso ai servizi

Lunedì, 26 Ottobre 2020

RISPOSTA ALLA POPOLAZIONE



RISPOSTA ALLA POPOLAZIONE


Gent.mi concittadini,

in relazione alla petizione ed all’esposto al Prefetto di Asti concernente la “rimozione e smantellamento del monumento dedicato alla Vittoria nella guerra 1915-1918”, desidero fornirvi una corretta ed obiettiva informazione sull’argomento.

È volontà dell’Amministrazione Comunale operare la riqualificazione della piazza Vittorio Emanuele II, collocata in stretta adiacenza al Palazzo Municipale, principalmente per i seguenti motivi:

  • Miglioramento della sicurezza dei pedoni e dei veicoli che transitano e fruiscono della pubblica piazza;
  • Miglioramento del paesaggio urbano di riferimento;
  • Restauro della muratura in laterizio afferente le strutture di contenimento della soprastante Via Mazzini;
  • In ultimo, ma prioritario per il significato che riveste, valorizzare il monumento ai caduti della guerra 1915 - 1918.

Quest’anno ricorre infatti il centesimo anniversario dell’inaugurazione del monumento ai caduti e l’Amministrazione di Calliano ha ritenuto particolarmente significativo rendere onore ai concittadini che hanno sacrificato le loro vite per il bene della Patria.

Si è pertanto valutato lo spostamento di alcuni metri del monumento e della relativa lapide, in posizione maggiormente visibile ed ad una quota leggermente più alta dell’attuale.

Si è previsto di preservare il monumento storico nella sua interezza, salvo il rifacimento del basamento che è stato oggetto d’interventi più recenti.

Nella nuova posizione sulla piazza, la presenza del monumento verrebbe evidenziata mediante la realizzazione di una pavimentazione di contorno di colore differente rispetto alla superficie del resto dello spazio pubblico.

Si intenderebbe, inoltre, illuminare il monumento con un effetto scenografico e valorizzante, che permetterebbe in determinate occasioni (es. Festa della Repubblica, ecc.), di diffondere fasci di luce tricolore sullo stesso.

Per quanto sopra descritto, smentisco in maniera più assoluta la volontà di rimuovere e smantellare il monumento, essendo gli intendimenti di questa Amministrazione semmai di valorizzare e perpetrare ancora per lungo periodo la memoria dei caduti Callianesi.

Mi sento inoltre di evidenziare come l’esposto e la raccolta firme sopra citati debbano essere ricondotti ad una mera speculazione politica in quanto l’Amministrazione Comunale ha sempre agito con la massima trasparenza, con l’intento di coinvolgere ed informare i cittadini nelle proprie decisioni.

La progettualità di riqualificazione della piazza e di spostamento del monumento è stata portata all’attenzione del Consiglio Comunale, luogo deputato per le decisioni che coinvolgono la Comunità e massimo strumento di democrazia a livello locale.

Della volontà di valorizzare il monumento come copra descritto si è anche data comunicazione ai mezzi di stampa, che hanno ripreso con grande enfasi la notizia: operare “umma umma” (come riportato nell’esposto), non rientra nella nostra consuetudine di Amministratori.

L’iter della pratica ha seguito il suo normale corso amministrativo, come definito dalle normativa in materia di contratti e di lavori pubblici.

Stante la natura del bene e la sua collocazione all’interno del Centro Storico, in fase di Progetto Definitivo si è inteso chiedere autorizzazione alla “Commissione Regionale per gli insediamenti d'interesse storico-artistico, paesaggistico o documentario”.

Essendo la medesima stata temporaneamente sospesa, a seguito dell’emanazione della L.R. n. 13/2020, cosiddetta “RipartiPiemonte”, come previsto dal medesimo testo legislativo, si è proceduto alla richiesta del parere vincolante alla Commissione Locale per il Paesaggio, di cui all’articolo 4 della L.R. 32/2008 e s.m.i.. La predetta Commissione Locale per il Paesaggio ha espresso parere favorevole all’esecuzione dell’intervento.

Abbiamo ora inteso chiedere ulteriore parere alla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio, alla quale rimandiamo la decisione ultima in relazione allo spostamento del monumento ai caduti.

Acquisito tale ultimo parere, nel rispetto della normativa anti-covid vigente, provvederò alla convocazione di una rappresentanza dei firmatari della petizione, per un reciproco e costruttivo confronto.

Nella speranza di essere stato esaustivo e chiaro, rimanendo a disposizione di tutti per ulteriori informazioni, porgo cordiali saluti.

Calliano, li 19 Ottobre 2020


Documenti allegati: